Skip to content

Reddito energetico 2024, a chi spetta

Reddito energetico 2024, a chi spetta

Tra le diverse misure contemplate dal bonus fotovoltaico, spicca il reddito energetico. Nel Decreto Ministeriale, le regole di accesso stabiliscono a chi spetta

Il reddito energetico 2024 è una delle misure più interessanti contenute nel bonus fotovoltaico.

Le regole di accesso al Fondo nazionale del reddito, sono contenute nel Decreto Ministeriale pubblicato lo scorso novembre.

Il provvedimento economico, agevola l’installazione di nuovi impianti fotovoltaici destinati alle famiglie con un basso ISEE.

Le Regioni, si suddividono i finanziamenti che sono pari a 200 milioni di euro, soldi stanziati a copertura del reddito energetico per il biennio 2024/2025.

Laddove le aree saranno riconosciute come bisognose di più tutela energetica, riceveranno cifre maggiori rispetto ad altre Regioni.

Reddito energetico 2024 a cosa serve

Il reddito energetico è costituito da un fondo il cui finanziamento si auto genera ed è concesso come incentivo su base regionale.

Grazie al reddito energetico 2024 quindi, le famiglie con ISEE basso, possono provvedere alla realizzazione di un impianto fotovoltaico.

La misura, ha lo scopo di aumentare la quota di energie rinnovabili e, contestualmente, consente alle famiglie di spendere meno sul consumo di energia elettrica.

Entrando nello specifico, il sostegno economico spetta alle famiglie con un indice ISEE inferiore ai 15mila euro, 30mila se con 4 o più figli.

Il reddito energetico finanzia la realizzazione di impianti fotovoltaici in assetto di autoconsumo.

Requisiti per il sostegno energetico

Detto del reddito ISEE inferiore a 15mila e 30mila euro, ecco alcuni requisiti richiesti per la realizzazione di impianti fotovoltaici:

  • Destinati ad unità residenziali abitate da nuclei familiari in condizione di disagio economico;
  • Con potenza nominale tra i 2 e i 6 KW;
  • Contributo in conto capitale per l’impianto purché il beneficiario vanti un diritto reale su coperture e superfici, aree e pertinenze.

Erogazione del reddito energetico

Gli aventi diritto che installano un impianto fotovoltaico in assetto di autoconsumo presentano domanda per l’erogazione del contributo.

La concessione del contributo sarà gestita e coordinata dal GSE (Gestore Servizi Energetici) attraverso un regolamento in procinto di essere pubblicato.

Il GSE procederà con la valutazione delle domande seguendo l’ordine cronologico con la procedura a sportello per ogni regione interessata.

Maggiori informazioni sul reddito energetico 2024 e su tutto ciò che riguarda gli impianti fotovoltaici contattando il nostro Team di esperti.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su